TELEA BIOTECH Srl

TELEA BIOTECH Srl è una Società impegnata in progetti di Ricerca e Sviluppo nel settore dell’ Ingegneria Tissutale.
Lo sviluppo di una nuova applicazione del bisturi a Risonanza Quantica Molecolare, prodotto da Telea Electronic Engineering srl, ha consentito di intraprendere un progetto in ambito del trattamento ingegnerizzato dei biomateriali naturali.
Telea Biotech sta sviluppando competenze specifiche nel settore della medicina rigenerativa. In tale progetto sono impegnati  ricercatori e personale specializzato per il trattamento delle matrici acellulari e culture di cellule staminali; vengono altresì condotti trial sperimentali in vivo,  in ambienti adatti e a norma di legge.
Il personale altamente qualificato è laureato in Ingegneria, Biologia, Chimica, Tecnologia Farmaceutica, Medicina e Veterinaria.
Telea Biotech si propone di sviluppare un dispositivo impiantabile da impiegarsi nella rigenerazione del tessuto muscolare liscio a partire da tessuti acellulari (“scaffold”) e cellule staminali, prelevate dal midollo osseo del paziente.
Si aprirebbero, pertanto, innovative prospettive di cura per molte malattie che purtroppo oggi colpiscono pazienti sia in età pediatrica che adulta.
Si tratta di malattie il cui trattamento, oltre ad essere molto costoso, conduce a risultati spesso ancora non soddisfacenti. Tra queste, ad esempio, la sindrome da intestino corto, l’atresia esofagea, i postumi di gravi ingestioni di sostanze caustiche, la mancanza della parete addominale, del diaframma o della vescica.
Per il trattamento dei tessuti è stato realizzato un dispositivo in grado di eseguire una lavorazione ultrastrutturale e tridimensionale degli scaffold, i quali vengono poi impiegati come supporto delle cellule staminali.
I primi risultati di questo lavoro sono già stati oggetto di discussione in meeting e congressi, sia nazionali che internazionali, rivolti a interlocutori interessati sia alla ricerca di base e clinica che alla produzione industriale e relative prospettive di sviluppo commerciale.
Il progetto è di estrema rilevanza per la qualità delle lavorazioni, per la tecnologia impiegata, per il numero e l’importanza dei brevetti sviluppati, nonché per il numero e la gravità dei malati che potrebbero beneficiarne.